venerdì , 19 gennaio 2018
Home / News / La digitalizzazione della filiera agroalimentare
La digitalizzazione della filiera agroalimentare

La digitalizzazione della filiera agroalimentare

Safety for Food (S4F) è un’iniziativa che Barilla ha promosso sulla scia dell’Expo 2015, in collaborazione con Cisco, Penelope e NTT DATA. In particolare, Cisco si occupa della digitalizzazione della filiera agroalimentare, Penelope – attraverso la piattaforma ValueGo – della tracciabilità degli alimenti ed NTT DATA delle relative app a disposizione dei consumatori.
In pratica, è possibile conoscere l’intera storia di quello che finisce sul nostro piatto grazie alla lettura del codice QR che si trova sul retro delle confezioni; si accede così ad un vero e proprio “passaporto elettronico” che descrive non soltanto la provenienza dei prodotti acquistati, ma anche le materie prime utilizzate, i metodi di lavorazione ed ogni altra informazione necessaria a stabilire con certezza la non contraffazione e la genuinità di ciò che consumiamo.
Questo approccio è reso possibile dall’utilizzo delle tecnologie IoT in ambiti che vanno dal “precision farming” ai trasporti ed alla logistica, passando per le attività di trasformazione delle derrate alimentari nei prodotti che finiscono sugli scaffali dei supermercati; l’innovazione tecnologica, infatti, non solo consente di migliorare i processi, ridurre gli sprechi ed incrementare la qualità, ma produce anche una mole di informazioni che, una volta aggregate e correlate, passano dai database delle imprese che compongono la value chain ad applicazioni disponibili per gli utenti finali, i quali potranno conoscere ogni dettaglio relativo al cibo che acquistano.
In un periodo in cui a volte si tende a risparmiare anche sulle cose fondamentali – magari rischiando di imbattersi in prodotti di dubbia origine – la sicurezza del settore agroalimentare è fondamentale per tutelare l’interesse dei consumatori e garantire la qualità di ciò che viene messo in tavola; la digitalizzazione di tutti i processi che vanno dal campo alla cucina di casa, è perciò un elemento di fondamentale importanza per la certificazione degli alimenti – cosa a cui da sempre il colosso alimentare di Parma tiene tantissimo, in linea col principio che tanto stava a cuore a Pietro Barilla: “date da mangiare alle persone ciò che dareste ai vostri figli”.

Fonte: internet4things.it

Potrebbe interessarti

Dell guarda ad IoT e intelligenza artificiale

Dell guarda ad IoT e intelligenza artificiale

Al Dell/EMCWorld 2017 di Las Vegas, l’azienda padrona di casa ed i suoi ospiti hanno …