mercoledì , 21 novembre 2018
Home / Approfondimento / Anche le lavagne diventano intelligenti
Anche le lavagne diventano intelligenti

Anche le lavagne diventano intelligenti

Il senso della vista è il canale primario della nostra interazione con il mondo, ed i concetti astratti della realtà che creiamo nella mente sono fondamentalmente fatti di immagini; per questo si è sempre utilizzato un supporto come la lavagna per spiegare idee e comunicare in modo efficace.
Non più di una decina di anni fa si usava prendere appunti, mentre più di recente gli studenti hanno preso l’abitudine di scattare alla lavagna delle foto con il loro smartphone; rimane comunque sempre forte la necessità di “catturare” in modo rapido ed efficiente quello che viene scritto per poterlo conservare o condividere; per questo motivo è stata creata la lavagna 2.0, altrimenti detta EBoard o anche IWB (Interactive WhiteBoard).
Di cosa si tratta? Fondamentalmente di un grande touch screen sul quale è possibile disegnare e cancellare utilizzando le mani, ma i cui contenuti grafici possono essere immediatamente trasmessi ai dispositivi fissi e mobili dei partecipanti alla lezione (o alla riunione, o alla conferenza) anche in sedi remote; ma c’è di più: la EBoard è anche bidirezionale, in quanto consente anche a chi sta tra i banchi di collaborare disegnando sulla lavagna senza doversi spostare dal proprio posto.
Insomma: la lavagna intelligente rappresenta un “nodo” centrale su cui rappresentare concetti e idee in modo cooperativo e partecipativo, potendo conservare la memoria condivisa di ogni immagine rappresentata e la sua evoluzione nel corso di una lezione o di una discussione.
La tendenza attuale, infatti, è quella di promuovere al massimo l’interazione tra le persone mediante strumenti che amplifichino le capacità di comunicazione tradizionali, senza però stravolgerne le modalità; così è possibile tenere traccia di quell’infinità di spunti che emergono da una partecipazione corale ad una forma moderna di sviluppo creativo collettivo.

Fonte: internet4things.it

Potrebbe interessarti

Economia digitale: quali nuove competenze?

Economia digitale: quali nuove competenze?

SkillZone è il nome di un progetto formativo realizzato da Cisco ed Elis per creare …