venerdì , 19 gennaio 2018
Home / News / Dell guarda ad IoT e intelligenza artificiale
Dell guarda ad IoT e intelligenza artificiale

Dell guarda ad IoT e intelligenza artificiale

Al Dell/EMCWorld 2017 di Las Vegas, l’azienda padrona di casa ed i suoi ospiti hanno parlato soprattutto di IoT e intelligenza artificiale, ma anche di realtà virtuale ed aumentata, come dei pilastri su cui si baserà l’economia digitale del prossimo futuro.
Oltre che sulle stime riguardanti le potenzialità economiche del mercato globale quanto a nuove tecnologie, l’attenzione di tutti si è focalizzata anche sull’impatto reale che questa trasformazione avrà sulla nostra vita. Ad esempio, Brian Mullis, fondatore e CEO di Daqri – azienda che ha realizzato elmetti interattivi per gli addetti alla manutenzione – sostiene che l’obiettivo consiste nel poter “aumentare le capacità e le abilità umane attraverso la realtà aumentata e virtuale”, mentre Nike sta facendo evolvere il proprio modello di business anche grazie alla capacità di disegnare scarpe e capi di abbigliamento potendo verificare come saranno indossati dalle persone già in fase di progetto.
E’ risultato chiaro, comunque, che la tecnologia che fa da sfondo e collante di tutte queste nuove iniziative è quella che consente ai vari dispositivi di essere “intelligenti e connessi” – senza dimenticare che tali oggetti vanno gestiti in modo efficace; a questo proposito, Pat Gelsinger, CEO di VMware, ha parlato di Pulse IoT Center: la nuova piattaforma di IoT management presentata dalla sua azienda, ribadendo anche la necessità di dover proteggere ed integrare questo tipo di risorse.
Infine, la fondatrice e CEO di Circular Board, Carolyn Rodz, ha parlato di Alice: una sorta di mentore e consulente per le donne che vogliono fare impresa, basato sull’intelligenza artificiale e su algoritmi di autoapprendimento. In pratica, questo strumento analitico è in grado di connettere milioni di persone attive nel campo dell’innovazione (e appartenenti per la maggior parte a startup) allo scopo di aiutarle a reperire le risorse cui hanno bisogno per iniziare un progetto, trovare fondi, ottenere supporto tecnico ed organizzativo, individuare competenze specializzate, ecc.

Fonte: zerounoweb.it

Potrebbe interessarti

Microsoft incrementa gli investimenti in IoT e collabora con Intel

Microsoft incrementa gli investimenti in IoT e collabora con Intel

Microsoft ha raddoppiato il proprio impegno nell’ambito dell’Internet delle cose e, come ha recentemente rivelato …