domenica , 22 aprile 2018
Home / Approfondimento / Risparmio energetico e comfort grazie alla tecnologia
Risparmio energetico e comfort grazie alla tecnologia

Risparmio energetico e comfort grazie alla tecnologia

Qualcuno ha detto che la migliore fonte alternativa di energia è il risparmio e, sicuramente, nell’edilizia ci sono molti margini di manovra per l’ottimizzazione dei consumi. Da un lato si può intervenire in sede di progetto scegliendo opportune configurazioni, materiali e sistemi ma, nel caso di edifici già in opera con tanto di impianti di riscaldamento e condizionamento, l’unica possibilità consiste in una gestione intelligente delle risorse.
In questa direzione si è mossa Delta, una società di riferimento nell’ambito dell’energia e delle soluzioni di gestione termica che, con la propria Building Automation Solution ha consentito alla sede Telecom di Padova di abbattere gli sprechi del 12% – con la prospettiva di recuperare l’investimento in circa due anni.
Ma come funziona un Building Energy Management System (BEMS) come quello proposto da Delta? Indubbiamente grazie all’intelligenza ed alle informazioni fornite da molteplici sensori; in tal modo non solo è possibile conoscere i parametri ambientali sia interni che esterni, ma stabilire anche il fabbisogno di calorie o di frigorie in base all’effettivo utilizzo dei locali nell’ambito della giornata o dei giorni della settimana. Inoltre, lo stesso tipo di intelligenza aiuta sia a gestire al meglio i parametri di funzionamento degli impianti che a pianificarne correttamente la manutenzione; è un po’ come in auto: con il motore messo a punto e gli pneumatici alla pressione corretta, oltre che grazie ad uno stile di guida appropriato, si possono conseguire ottimi risparmi – in pratica la differenza la fanno i comportamenti più che le tecnologie (anche se queste ultime sicuramente danno un mano). Morale della favola? Se vogliamo trasferire il concetto in ambito domestico, potremmo dire: utilizziamo lampadine a basso consumo, ma ricordiamoci di spegnerle se non servono!

Fonte: internet4things.it

Potrebbe interessarti

Economia digitale: quali nuove competenze?

Economia digitale: quali nuove competenze?

SkillZone è il nome di un progetto formativo realizzato da Cisco ed Elis per creare …