venerdì , 19 gennaio 2018
Home / Approfondimento / Bluetooth 4.2: un sistema di comunicazione ideale per gli oggetti intelligenti
Bluetooth 4.2: un sistema di comunicazione ideale per gli oggetti intelligenti

Bluetooth 4.2: un sistema di comunicazione ideale per gli oggetti intelligenti

Chi abita in un condominio con il riscaldamento centralizzato, possiede già – o si appresta ad installare – sia le valvole di regolazione dei termosifoni che gli speciali dispositivi di misurazione del calore erogato; tutto questo consente di mantenere la temperatura desiderata e di pagare in proporzione all’effettivo consumo di energia. In pratica, ad intervalli prestabiliti, un addetto dotato di un semplice smartphone o tablet, senza entrare in casa ma direttamente dal pianerottolo effettua la lettura dei sensori, la cui autonomia è particolarmente elevata grazie anche alla ridotta potenza del sistema di trasmissione; i dati ottenuto potranno poi essere trasmessi sul web grazie agli strumenti di connettività del dispositivo mobile stesso.
Abbiamo appena descritto un tipico sistema in cui la comunicazione tra i vari elementi è effettuata tramite un protocollo Bluetooth a bassa energia; già, ma come potremmo estendere questa rete e renderla visibile direttamente dal web? Ciò è possibile oggi grazie alle nuove funzionalità della versione 4.2 di questa collaudata piattaforma di connessione su brevi distanze. In pratica, i dispositivi compatibili con il nuovo protocollo possono, tramite un gateway (solitamente un router Wi-Fi opportunamente attrezzato), sia comunicare con altri dispositivi non-Bluetooth della stessa rete locale, sia con un web server. In questo modo, i dati raccolti dai sensori Bluetooth possono essere inviati direttamente all’esterno della rete locale e quindi risultare visibili mediante qualsiasi browser connesso a Internet.
Insomma: Bluetooth 4.2, pur mantenendo le proprie caratteristiche distintive di ridotti consumi e portata limitata, consente di passare da un ambito prettamente locale e chiuso alle reti esterne – nonché di comunicare anche con dispositivi di tipo diverso. Ovviamente tutto questo implica evidenti problemi di sicurezza che, puntualmente, sono stati affrontati e risolti attraverso una serie di contromisure che riguardano sia la crittografia dei dati che la protezione del tracciamento della posizione dei dispositivi Bluetooth.

Fonte: elettronica-plus.it

Potrebbe interessarti

Economia digitale: quali nuove competenze?

Economia digitale: quali nuove competenze?

SkillZone è il nome di un progetto formativo realizzato da Cisco ed Elis per creare …